Presentosa d'Abruzzo

Gioiello di origine settecentesca, vero capolavoro di arte orafa abruzzese, famoso per la descrizione che ne fa Gabriele D’Annunzio nel “Trionfo della morte”. Pegno d’amore nella versione a due cuori, segno d’affetto, stima e riconoscenza nel modello a un cuore. Dal dialetto presentenze, cioè dono, presente, è per tradizione il più prezioso dei regali alla donna amata.

Tipologia
Materiale
Motivo
Prezzo